nav-left cat-right
cat-right
www.laparrocchiainforma.net | Parrocchie di Giovenzano e Vellezzo Bellini (PV)

Dove va celebrato il Matrimonio?

matrimonio-1

La scelta luogo del ristorante spetta agli sposi. La chiesa sarà invece quella che frequentano.

Dove va celebrato il Matrimonio? nella Parrocchia di uno degli sposi

Il Matrimonio, come ogni Sacramento, è sempre un atto comunitario ed ecclesiale e non può essere ridotto a cerimonia privata. Purtroppo molti sacramenti sono sovente “cerimonie civili celebrate in chiesa”! I Sacramenti infatti presuppongono la fede; una fede personale ma che conduce a “fare Chiesa”, corpo visibile di Cristo. Battesimo, Cresima ed Eucaristia “iniziano” alla vita di quella Chiesa che si manifesta nell’assemblea eucaristica domenicale. “Nel Battesimo siamo chiamati a fare un solo corpo. L’Eucaristia realizza questa chiamata”.
Senza questi presupposti è inevitabile che certi riti nuziali, come certi battesimi, cresime, prime comunioni e funerali assumano aspetti contraddittori. In occasioni di queste celebrazioni molti dei presenti, purtroppo, non hanno alcuna dimestichezza con la Messa (talvolta neppure gli sposi!); sono lì per la cerimonia mondana e con il loro comportamento snaturano la celebrazione impedendo ai fedeli abituali una piena partecipazione all’Eucaristia.
Dove gli sposi sono non solo praticanti, ma anche abituali frequentatori della Messa domenicale parrocchiale (questa dovrebbe essere la normalità per chi sceglie di sposarsi in chiesa!), il rito nuziale, senza estrose spettacolarità, si inserisce spontaneamente nel contesto dell’assemblea, la quale nulla cambia delle consuete modalità celebrative se non per il fatto che l’evento nuziale è un ulteriore motivo di festa e di gioia per tutti. Utopia? Qualche volta succede ed è un modello per gli altri.
Le basi però vengono da lontano: non è sufficiente il corso pre-matrimoniale.

-

Nota: i commenti saranno visibili solo dopo l'approvazione di un amministratore del sito.

-

Commenti chiusi.